Identificare il prima possibile problemi fono-articolatori del bambino

12 Novembre 2016 by Silvia Mari0
problemi_linguaggio_bambini.jpg

Mio marito è molto preoccupato per nostra figlia Nadia di 17 mesi. È lenta nel camminare e nel parlare. Così piccola già ha tantissimi appuntamenti dai dottori. Non ne abbiamo proprio bisogno di un altro! Perché dovrebbe avere bisogno di aiuto nel linguaggio se ancora non parla? Non potremmo aspettare che cominci scuola?”

__ Cristina

FATTI IN PILLOLE

  • Identificare il prima possibile problemi nel linguaggio aiuta bambini e bambine che hanno o che potrebbero avere ritardi nel loro sviluppo.
  • Identificare problemi presto significa che possono ottenere l’aiuto che necessitano il prima possibile, senza perdere tempo.
  • I logopedisti aiutano ad identificare presto i problemi fono-articolatori, del linguaggio e della deglutizione.

CHE COSA VUOLE DIRE IDENTIFICARE IL PRIMA POSSIBILE?

Capire il prima possibile se c’è un ritardo nel linguaggio è un modo per capire se una bambina o un bambino fino all’età di 3 anni potrebbe avere un ritardo nello sviluppo. L’identificazione precoce è importante se, in qualche modo, siete preoccupati dello sviluppo del vostro bambino o della vostra bambina.

I logopedisti aiutano ad identificare eventuali problemi nel parlare, nel linguaggio e nella deglutizione.

PERCHÉ PREOCCUAPARSI DI COME SI PARLA COSí PRESTO?

I problemi del linguaggio ostacolano la comunicazione con la famiglia e le amicizie. Più tardi, si potrebbero presentare problemi a scuola. Ecco perché è importante capire al più presto se ci sono ritardi o problemi nel linguaggio. Questo si fa con una valutazione del linguaggio.

IN CHE COSA CONSISTE UNA VALUTAZIONE?

La valutazione può essere effettuata o dalla sola logopedista o da un team di figure professionali quali: un audiologo, una logopedista, una neuropsichiatra infantile, un psicomotricista e altri. Tu sei una parte importante del team.

Cosa fa la logopedista con la tua bimba o bimbo:

  • Guarda come gioca.
  • Vede come comunica con te e con gli altri.
  • Scrive esattamente ciò che dice (campione del linguaggio).
  • Guarda come legge e scrive.
  • Osserva come mangia e beve.

Il team otterrà informazioni da te, il pediatra e tutte le figure importanti nella sua vita per avere più informazioni possibili per avere un quadro completo. Per questo motivo la valutazione potrebbe richiedere più di una visita.

CHE COSA POSSO FARE PER AIUTARE NELLA VALUTAZIONE?

Sei la persona che conosce meglio tuo figlio o figlia.

Puoi tenere traccia del progresso del tuo bambino o bambina su come ascolta e come parla:

  • Ancora usa la lallazione?
  • Quando ha detto la sua prima parola?
  • Che lingua parli a casa? Stai insegnando più di una lingua?
  • Usa gesti e parole?
  • Sa come chiedere la merenda?
  • Segue semplici direzioni?

Puoi controllare come sente:

  • Ti sembra di dovere urlare o battere le mani o schioccare le dita per farti notare?
  • Si gira quando chiami il suo nome?

Guarda come gioca:

  • Sorride e ridacchia quando giocate a ‘cucù settete’ o cantate una canzoncina?
  • Gioca con i giochi come ti aspetteresti che faccia?

Pensa a qualsiasi problema nel mangiare o bere:

  • Vuole solo bere dal biberon?
  • Ha problemi a masticare il cibo?
  • Tossisce o si strozza mentre mangia?

Assicurati di parlare alla logopedista se ci sono problemi nel mangiare.

CHE COSA SUCCEDE DOPO LA VALUTAZIONE?

Saprai come è andata la valutazione. A seconda dei risultati si vedrà se tuo figlio o figlia ha bisogno di terapia. Comunque, puoi aiutare con le competenze del linguaggio, anche se non ha bisogno di terapia. Puoi:

  • Parlare di quello che stai facendo mentre lo fai, come: “Sto preparando la cena, ora!”
  • Leggere una storia tutti i giorni.
  • Dare direzioni brevi: “Prendi il libro.”
  • Fare vedere quanto sei felice quando dice un suono o una parola nuova.
  • Mostrare che stai ascoltando e ripetere che cosa ti ha detto. Parlare e leggere in qualsiasi linguaggio ti senti più a tuo agio.

Grazie all’identificazione precoce, la logopedista ha riscontrato che Nadia ha un ritardo fono-articolatorio e del linguaggio. Ora fa terapia. Speriamo che avere scoperto il suo ritardo così presto significhi che sarà pronta per quando andrà a scuola.”

__ Cristina


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


Copyright 2020 – Logopedista Bambini Roma
Dott.ssa Silvia Mari

Via Fonteiana, 75 – 00152 – Roma (ROMA)

 
Privacy Policy

Copyright 2020 – Logopedista Bambini Roma
Dott.ssa Silvia Mari

Partita IVA: 08226091000
Email: silviamari@gmail.com
Telefono: 065880541

Post Recenti

Copyright 2020 - Logopedista Bambini Roma. All rights reserved.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terzi parti, necessari rispettivamente a consentire alcune fondamentali funzionalità o fornirti indicazioni promozionali in linea con i tuoi interessi. Per leggere la cookie policy clicca sul tasto "Maggiori informazioni". Altrimenti ti basta chiudere questo banner o cliccare su un qualunque elemento della pagina per acconsentire all'uso dei cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi