Disturbo specifico dell’apprendimento (DSA)

Come trattarlo

disturbi_apprendimento_bambini

Logopedista a Roma

Disturbo specifico dell’apprendimento (DSA)

La letteratura scientifica ha individuato una correlazione significativa tra i disturbi del linguaggio e la presenza di difficoltà nei processi di letto-scrittura. Più della metà di bambini e bambine con il Disturbo Specifico del Linguaggio presenterà un Disturbo Specifico dell’Apprendimento: dislessia, disortografia, disgrafia, discalculia.

  • PROFILO DEI DISTURBI SPECIFICI DELL’APPRENDIMENTO
  • DISLESSIA
  • DISORTOGRAFIA
  • DISGRAFIA
  • DISCALCULIA
PROFILO DEI DISTURBI SPECIFICI DELL’APPRENDIMENTO
  • Sono di natura neurobiologica e caratterizzano la persona, dunque, non sono una malattia da curare
  • Rivelano una elevata familiarità, similmente al Disturbo Specifico del Linguaggio
  • Escludono la presenza di un deficit cognitivo
  • Vengono trattati con la logopedia per ridurre l’impatto negativo delle difficoltà nella vita scolastica, personale e sociale
  • Vengono aiutati in classe tramite misure compensative e strumenti dispensativi.
DISLESSIA

Difficoltà a leggere in modo fluente e corretto

All’inizio del percorso di scolarizzazione, il bambino o la bambina mostra difficoltà a riconoscere le lettere dell’alfabeto, a fissare la corrispondenza tra segni grafici (grafemi) e suoni (fonemi) e ad automatizzare tale processo di conversione.

Questa difficoltà si ripercuote sia sull’apprendimento scolastico sia sulle attività di vita quotidiana che richiedono la lettura di parole e/o di testi scritti.

DISORTOGRAFIA

Difficoltà a scrivere in modo corretto.

Il bambino o la bambina ha una difficoltà a riconoscere i segni alfabetici e di associarli al suono corrispondente, a individuare le regolarità o irregolarità ortografiche e ad individuare il corretto ordine con cui questi elementi si compongono.

Chi presenta disortografia potrebbe scambiare alcune lettere (b-d, f-v), omettere le doppie o invertire la sequenza dei suoni all’interno delle parole (cotnadino invece di contadino).

DISGRAFIA

Difficoltà a scrivere in modo fluido, veloce ed efficace.  

Il bambino o la bambina ha un disturbo nella componente esecutiva, grafo-motoria (scrittura poco leggibile) e nella riproduzione dei segni alfabetici e numerici.

Il bambino o la bambina disgrafica può presentare una errata impugnatura della penna o della matica, avere una scarsa capacità di utilizzare lo spazio nel foglio, avere difficoltà nel produrre forme geometriche e copiare immagini e presentare una alternanza tra macro e micrografia.

DISCALCULIA

Difficoltà nelle abilità numeriche ed aritmetiche.

Il bambino o la bambina con discalculia può presentare difficoltà:

  1. Nella cognizione numerica (per esempio, capire il valore della posizione delle cifre, eseguire calcoli a mente, associare un numero ad una quantità)
  2. Nelle procedure esecutive (leggere, scrivere e mettere in colonna i numeri)
  3. Nel calcolo (leggere, scrivere e mettere in colonna i numeri)

Copyright 2020 – Logopedista Bambini Roma
Dott.ssa Silvia Mari

Via Fonteiana, 75 – 00152 – Roma (ROMA)

 
Privacy Policy

Copyright 2020 – Logopedista Bambini Roma
Dott.ssa Silvia Mari

Partita IVA: 08226091000
Email: silviamari@gmail.com
Telefono: 065880541

Post Recenti

Copyright 2020 - Logopedista Bambini Roma. All rights reserved.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terzi parti, necessari rispettivamente a consentire alcune fondamentali funzionalità o fornirti indicazioni promozionali in linea con i tuoi interessi. Per leggere la cookie policy clicca sul tasto "Maggiori informazioni". Altrimenti ti basta chiudere questo banner o cliccare su un qualunque elemento della pagina per acconsentire all'uso dei cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi