disturbo dell’elaborazione uditiva (APD)

15 Maggio 2017 by Silvia Mari0
elaborazione-uditiva.jpg

DISTURBO DELL’ELABORAZIONE UDITIVA (APD)

La maestra di mio figlio Alessandro era preoccupata perché vedeva che aveva problemi scolastici. Non riusciva a seguire direzioni e quando scriveva confondeva parole e lettere. Quando la classe diventava rumorosa ci diceva che Alessandro aveva difficoltà maggiori. Ci siamo decisi a fare dei test, lo abbiamo anche portato dall’audiologo . Alessandro è stato diagnosticato con un disturbo dell’elaborazione uditiva.” __ Ivano

FATTI IN PILLOLE

  • È difficile capire se un bambino ha un disturbo dell’elaborazione uditiva, o APD.
  • I bambini con APD possono avere difficoltà a scuola.
  • I logopedisti possono aiutare.

TUO FIGLIO HA UN DISTURBO DELL’ELABORAZIONE UDITIVA? (AUDITORY PROCESSING DISORDES – APD)?

Tuo figlio potrebbe sentire ciò che gli dicono ma potrebbe non essere in grado di percepirlo e capirlo correttamente. Potrebbero averti detto che tuo figlio ha un disturbo dell’elaborazione uditiva (o APD) o potrebbero averlo chiamato un disturbo dell’elaborazione uditiva centrale (o CAPD). Un bambino con APD potrebbe avere problemi a:

  • Capire i discorsi in posti rumorosi
  • Seguire direzioni
  • Sentire la differenza tra suoni e parole
  • Capire da dove provengono i suoni

Ci sono diversi tipi di APD ed è molto difficile capire e distinguere la differenza tra APD ed altri disturbi quali disturbo da deficit dell’attenzione (ADD) o disturbo del linguaggio. L’unico modo per capirlo è quello di mandare il bambino da una equipe di professionisti in una struttura ospedaliera. L’equipe può includere:

  • Uno specialista dell’udito, chiamato un audiologo. Questa persona può fare un test dell’udito e cercare di capire se il cervello di tuo figlio reagisce bene ai suoni.
  • Un logopedista, che può fare dei test del linguaggio per capire se il bambino capisce, parla, legge e scrive in modo appropriato per la sua età.
  • Un neuropsichiatra, uno psicologo, ed altri.

L’equipe, con la collaborazione della maestra, può essere in grado di capire se tuo figlio ha APD, che tipo e che cosa fare per lui.

CHE COSA FANNO I LOGOPEDISTI CON I BAMBINI CHE HANNO APD?

Quello che aiuterà tuo figlio dipenderà da che tipo di problemi sta avendo. Il logopedista può aiutare tuo figlio a:

  • Seguire direzioni
  • Capire ciò che gli viene detto
  • Sentire la differenza tra suoni e parole
  • Risolvere altri problemi di produzione di suoni o di linguaggio che potrebbero essere co-presenti con APD

Il logopedista può anche aiutare la maestra in classe. Alcuni bambini con APD riescono meglio se si mettono seduti di fronte alla maestra così si possono concentrare meglio. Altre cose che si possono fare includono:

  • Dare direzioni semplici e ripeterle
  • Fare scrivere al bambino le cose che si deve ricordare
  • Lasciare che tutta la classe aiuti ripetendo istruzioni o scrivendo cose importanti
  • Fare indossare uno strumento che fa sì che il bambino ascolti meglio la maestra e riduca il rumore di sottofondo
  • Fare lavorare il bambino in una stanza più piccola e silenziosa

COME TU PUOI AIUTARE TUO FIGLIO?

Ci sono diverse cose che tu puoi fare a casa per aiutare tuo figlio a capire ciò che sente: Ecco alcuni suggerimenti:

  • Spegni la televisione, musica o altre cose che fanno rumore quando tuo figlio fa i compiti, ascolta o segue direzioni
  • Chiedi a tuo figlio di guardarti quando gli parli
  • Usa frasi brevi e semplici
  • Parla un pochino più lentamente e produci le parole con maggiore attenzione
  • Chiedi a tuo figlio di ripeterti le cose importanti che gli hai detto
  • Scrivi appunti e usa calendari e tabelle che tuo figlio possa usare
  • Dai a tuo figlio del “tempo per riflettere” prima che lui ti risponda

Alessandro sta lavorando con una logopedista ora. Gli sta insegnando modi di capire quello che lui sente. Ora che la maestra sa che Ale ha APD, ha cambiato alcune cose all’interno della classe. Ora lui si siede nei banchi davanti e hanno adottato un metodo in classe per assicurarsi che tutti, incluso Alessandro, abbiano scritto i compiti. Io ho scoperto che a casa se gli do direzioni più brevi, lui è in grado di capirmi con maggiore facilità. Sta andando molto meglio in questi giorni.” ___ Ivano


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


Copyright 2020 – Logopedista Bambini Roma
Dott.ssa Silvia Mari

Via Fonteiana, 75 – 00152 – Roma (ROMA)

 
Privacy Policy

Copyright 2020 – Logopedista Bambini Roma
Dott.ssa Silvia Mari

Partita IVA: 08226091000
Email: silviamari@gmail.com
Telefono: 065880541

Post Recenti

Copyright 2020 - Logopedista Bambini Roma. All rights reserved.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terzi parti, necessari rispettivamente a consentire alcune fondamentali funzionalità o fornirti indicazioni promozionali in linea con i tuoi interessi. Per leggere la cookie policy clicca sul tasto "Maggiori informazioni". Altrimenti ti basta chiudere questo banner o cliccare su un qualunque elemento della pagina per acconsentire all'uso dei cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi